Polpaccio? No, GASTROCNEMIO

Quello che in gergo chiamiamo polpaccio, riferendoci al muscolo posteriore della gamba, non esiste poiché il nome scientifico del muscolo in questione è gastrocnemio. Anzi gastrocnemi, poiché non è un solo muscolo bensì due, che insieme al soleo vanno a formare quello che è il  tricipite della sura.

IL TRICIPITE DELLA SURA

Il tricipite della sura, famoso per il suo voluminoso, lungo e complesso tendine di inserzione chiamato tendine calcaneale o tendine di Achille, ha un grosso impatto sulla mobilità della gamba. Il tendine di Achille va spesso incontro a degli infortuni ed è un tendine che ha un problema intrinseco, ovvero riceve poco sangue.

I gastrocnemi, chiamati anche gemelli mediale laterale, originano dagli epicondili mediale e laterale del femore; invece, il soleo origina dal perone (testa e collo, superficie posteriore) e dalla tibia  (sulla linea del muscolo soleo tramite un arco tendineo). I tre capi si inseriscono sulla tuberosità calcaneale tramite il tendine di Achille. L’azione complessiva è la flessione plantare ed inversione del piede.

ESERCIZI

L’allenamento del tricipite della sura va diviso in esercizi per il gastrocnemio ed esercizi per il soleo. Per i gastrocnemi gli esercizi più importanti e utilizzati sono i calf raises in piedi. Il soggetto si pone con un peso sulle spalle e va sulle punte dei piedi mantenendo il massimo controllo motorio sia nella fase concentrica che nella fase eccentrica.

Per il soleo, invece, è importante partire già con le ginocchia flesse per portarlo in insufficienza attiva. Si può utilizzare la calf machine, che permette di sedersi e porre dei pesi sopra le cosce per poter eseguire il movimento a ginocchia flesse.

BIBLIOGRAFIA Elementi di anatomia umana – Anne M. Gilory – EdiSES

close

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *