LA COLONNA VERTEBRALE

La colonna vertebrale o rachide, comprende lo scheletro delle diverse regioni del tronco. La colonna vertebrale è una porzione di scheletro composta dalla sovrapposizione di una serie di segmenti, le vertebre.

Le vertebre della colonna vertebrale sono 33 e sono suddivise in cinque regioni:

  • 7 vertebre cervicali;
  • 12 vertebre toraciche;
  • 5 vertebre lombari;
  • 5 vertebre sacrali fuse;
  • 4 (3-5) vertebre coccigee fuse.

Ogni regione viene identificata attraverso un numero e una lettera, al quale si fa riferimento per indicare il livello vertebrale (ad esempio il livello vertebrale T5 sta ad indicare la quinta vertebra toracica ). Le vertebre aumentano di dimensione dalla regione cervicale a quella lombare, mentre diminuiscono di dimensione da L5 in poi. Tra L5 e S1 troviamo quello che è il promontorio sacrale; un’inversione dell’angolazione della colonna vertebrale. Tra le diverse vertebre abbiamo i dischi intervertebrali, una giunzione fibrocartilaginea che connette due vertebre.

All’interno della colonna vertebrale troviamo delle curvature: curvature cifotiche e curvature lordotiche. Le prime le troviamo nelle regioni toracica e sacrale, presentano una convessità posteriore e sono già presenti nel feto; le seconde si trovano nel tratto cervicale e lombare e presentano una convessità anteriore. Si sviluppano nel periodo postnatale.

Nella parte centrale del rachide si trova il canale vertebrale che racchiude il midollo spinale e le membrane che lo circondano, le meningi spinali. Le meningi spinali passano nella colonna vertebrale attraverso quelli che sono i forami vertebrali.

Le principali funzioni della colonna vertebrale sono:

  • racchiude e protegge il midollo spinale;
  • sostiene la testa e il tronco;
  • fornisce l’attacco per gli arti;
  • scarica il peso del corpo sugli arti inferiori.

BIBLIOGRAFIA Elementi di anatomia umana – Anne M. Gilory – EdiSES

close

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *