TENNIS: ELISIR DI LUNGA VITA

I benefici sulla salute derivati dalla combinazione dell’attività fisica aerobica e quella anaerobica hanno spinto i ricercatori a valutare se anche alcuni sport possono determinare benefici generali e specifici per la salute. Una particolare attenzione è stata rivolta la tennis.

Il tennis è uno sport ideale per aumentare i livelli di attività fisica e per migliorare la salute della popolazione, visto che viene praticato fino a tarda età.

In questo articolo è riportato una revisione degli studi che hanno valutato tutti i benefici della pratica del tennis sulla salute in generale, sulla riduzione dei fattori di rischio cardiovascolare e sulla prevenzione delle malattie collegate alla vita sedentaria.

Un incontro di tennis può durare da 30 minuti ad alcune ore e, nel corso della partita, un tennista può percorrere da 5 km a 11 km, con una durata media di ogni punto che varia da 3 ai 7 secondi. Durante un incontro singolo, la frequenza cardiaca varia da 141 a 182 battiti al minuto. Per quanto riguarda il dispendio energetico, il doppio di tennis determina il consumo di 5-6 MET, cioè un dispendio energetico di 5-6 volte maggiore a quello di una persona a riposo. Il singolo invece determina un consumo di circa 8 MET che corrisponde a un consumo di energia dalle 580 alle 870 calorie all’ora. Tale consumo pone il tennis tra i cinque sport che bruciano più calorie in assoluto.

Il gioco del tennis brucia il grasso e migliora il fitness cardiovascolare. I giocatori di tennis dispongono, potenzialmente, di livelli di fitness migliori dei controlli sani di pari età e dello stesso sesso. A conferma di ciò, uno studio ha testimoniato la presenza di un livello di resistenza cardiovascolare in giocatori di tennis dai 7 ai 12 anni superiore rispetto ai partecipanti sportivi occasionali di pari età. Il tennis,a causa della natura di come vengono giocati i punti ( interval traning), porti la frequenza cardiaca nella cosiddetta zona brucia grasso. Inoltre, poiché l’intensità del tennis può arrivare ad essere molto elevata, è stato ipotizzato che esso determinerebbe un incremento del consumo di grasso corporeo anche dopo la fine dell’incontro.

Il tenni s incrementa la forza muscolare e migliora la capacità fisica. La brevità dei punti, caratterizzati da rapide e improvvise accelerazioni, stimola, infatti, l’attivazione del sistema anaerobico che utilizza l’energia del glicogeno muscolare. Le continue ripetizioni di questi movimenti determinano un adattamento corporeo con l’incremento della massa muscolare e il miglioramento della funzione cardio-polmonare.

Inoltre, il tennis, migliora la capacità di accelerazione da una posizione ferma fino alla velocità massima. In ogni punto giocato,il tennista compie un movimento esplosivo costante e ripetitivo caratterizzato dalla sequenza esplosione- scatto – recupero: il che produce non solo un aumento della forza e della potenza muscolare, ma anche della capacità di accelerare. Il tennista, grazie ai continui movimenti di start and stop, migliora la forza muscolare nelle gambe. Il tennis migliora perfino la coordinazione e la propriocezione perché richiede un’integrazione del network mente-corpo. Il tennista, infatti, si muove in modo costante per rientrare in posizione dopo aver risposto al colpo dell’avversario e deve leggere i movimenti dell’antagonista per prepararsi a rispondere al colpo successivo.

Il tennis apporta dei benefici fondamentali sia mentali che psicologici agli individui di tutte le età. Questi vanno dalla fiducia in se stessi fino alla riduzione dello stress e al mantenimento delle abilità cognitive negli adulti. Il tennis è uno sport per tutte le età fortemente consigliato per il raggiungimento si uno stile di vita sano e, al tempo stesso, divertente.

BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO

TUTTO TENNISRodolfo Lisi – Edizioni DrawUp

close

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *