Correttore posturale? No, grazie !

I correttori posturali, in vendita ormai dappertutto, sono come dei tutori che si indossano come dei gilet e vanno a trazionare le spalle.

Questi tutori non vanno a migliorare la postura di colui che li indossa, ma vanno solo ad apportare ulteriori danni. Indossare correttori posturali di questo tipo, comporta che la muscolatura posteriore, che normalmente viene chiamata in causa da alcuni movimenti naturali e quotidiani, non venga più utilizzata visto che “fa tutto” il tutore. Quindi, indossare questi tutori ci permette di stare dritti con la schiena nel momento in cui lo sì indossa, ma nel momento in cui lo si toglie, il soggetto avrà una postura ancora peggiore di quella di partenza. Tutto ciò perché questo tutore non coinvolgendo la muscolatura posteriore del corpo, fa sì che che la lunghezza e la forza dei muscoli si riducano portando a una trazione sempre minore.

Il trattamento migliore per una cattiva postura, cifosi posturale, può essere l’utilizzo della fisioterapia attraverso il rinforzo e l’allungamento della muscolatura del tronco, dell’addome, del cingolo scapolare e degli arti inferiori. Per rinforzare la muscolatura appena elencata ci viene incontro quello che è il core traning, elemento essenziale per un’ottima postura e per la prevenzione contro gli infortuni. Nel caso in cui la fisioterapia non fosse essere esaustiva viene utilizzato un trattamento ortopedico attraverso l’utilizzo di corsetti o busti gessati.

close

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *