Cos’è il metabolismo?

Il metabolismo è l’insieme delle azioni chimiche che avvengono nel nostro organismo, e la regolazione ormonale di queste reazioni.

Il metabolismo possiamo considerarlo diviso in due parti; da una parte abbiamo il metabolismo basale, ovvero quello che il nostro organismo consuma in condizioni di riposo assoluto. Al metabolismo basale si aggiunge il metabolismo determinato dall’attività fisica che svolge una persona. Questi due elementi, messi insieme, rappresentano il totale del consumo energetico di un individuo.

(Fonte: giorgiasammarco.it)

Il metabolismo basale è determinato geneticamente dal sesso e dalla condizione ormonale (per cui in età avanzata il metabolismo basale è più basso rispetto all’adolescenza ). Il 60-65% del consumo calorico nelle 24 ore dipende dal metabolismo basale. Il metabolismo basale è come se fosse la cilindrata del nostro corpo ed è strettamente collegato alla massa muscolare. Infatti, regolare il metabolismo basale si può fare andando ad aumentare la massa muscolare. Quindi per dimagrire è inutile fare ore e ore di camminate o corse, quindi attività aerobica, che comunque è utile per tutelare la salute sopratutto del sistema cardiocircolatorio e respiratorio, ma bisogna aggiungere a tale attività un’attività che prevede una stimolazione della muscolatura. Facendo questo non si va incontro che dopo poche settimane in cui si è stati in defict calorico si arrivi in una situazioni di stagno dove non si perde più nulla. Gli esercizi utili, quindi, per attivare il metabolismo basale sono quelli con sovraccarichi muscolari. Quindi fare un’attività fisica continuativa determina non solo un consumo di energie per l’attività fisica per se, ma determina anche l’aumento di quella che è la massa metabolica, perché con il passare del tempo aumentando la massa muscolare si aumenta anche quella metabolica. La massa metabolica è la quantità di cellule che tendono a consumare più calorie anche in condizioni basali e di riposo.

Quindi il metabolismo basale insieme al metabolismo determinato dall’attività fisica danno vita a quello che è il totale del nostro metabolismo, cioè quello che consumiamo nell’arco di una giornata in condizioni abitudinali.

IL TAPIS ROULANT

Il tapis roulant, treadmill, è una macchina che va a riproduce il movimento fisiologico del cammino, della marcia e della corsa. Viene considerato l’attrezzo cardiofitness per eccellenza, poiché è completo sia dal punto di vista cardiorespiratorio che muscolare. Questa macchina è molto amata poiché si può sostenere un allenamento al tapis roulant stando comodamente nel proprio salotto di casa. Infatti, sono molte le persone che hanno un tapis roulant visto i suoi costi non molto onerosi ma sostenibili dalla maggior parte della popolazione italiana.

(Fonte: condominioweb.com)

Il suo obiettivo è quello di stimolare l’apparato cardiocircolatorio e respiratorio, per portare l’organismo ad un livello di forma fisica ritenuto ottimale per la salute o per la perfomance sportiva. Rispetto agli altri macchinari cardio, consente il più elevato dispendio energetico e il valore di massima potenza aerobica (VO2 max) ottenuto è più attendibile rispetto agli altri. Nel tapis roulant vengono sollecitate le capacità coordinative spazio-temporale e quelle di equilibrio.

COME SI UTILIZZA?

Innanzitutto bisogna salire sull’attrezzo e dopodiché bisogna appoggiare le mani sul corrimano centrale. Impostare i dati e i parametri sulla consolle e far partire l’attrezzo con una velocità molto bassa. Durante il cammino bisogna il giusto assetto. Dopo qualche minuto si può andare ad aumentare la velocità per iniziare la fase di corsa. Alla fine del tempo di allenamento aspettare che l’attrezzo sia completamente fermo e prima di scendere attendere 20 secondi.

I tapis roulant possono essere di 2 tipi, motorizzati o magnetici. In entrambi i casi, il tapis roulant prevede una pedana e una consolle. Le migliori pedane sono realizzate con fogli di fibra legnosa sovrapposti, adatti ad ottenere diversi gradi di cedimento, con effetto sinergico al sistema ammortizzante. Sulla consolle elettronica i parametri essenziali che possiamo riscontare, sono: velocità, pendenza, calorie consumate, distanza percorsa, battito cardiaco. Ci sono anche consolle più moderne e avanzate dove troviamo integrati TV, lettore CD e radio. Una cosa fondamentale da verificare è la portata massima del tapis roulant. La portata è un parametro molto importate da valutare soprattutto quando si seguono delle persone con obesità severa.

CONTROINDICAZIONI

Nonostante tutti i vantaggi legarti alla comodità e ai risultati che si ottengono con il suo utilizzo, il tapis roulant non è adatto a tutti. Soggetti con obesità severa (cioè con BMI>40) non possono utilizzarlo. Non solo loro, ma anche soggetti con problemi osteoarticolari a carico di ginocchia, con artrosi, gravi problemi di equilibri,con tendiniti e con problematiche a carico della colonna vertebrale (ernie discali, lombosciatalgie, lombalgie).